Questa è una storia che apparentemente non ha un lieto fine; ma riflettendoci bene quello che abbiamo vissuto è favoloso e non può che scaldare il cuore di tutte le persone che ne hanno fatto parte. Quindi sì è una fine, ma tutto sommato lieta!
L’avventura ha inizio nell’ormai lontano 2008: un gruppetto di sette ragazzi di Villa Guardia decide che vorrebbe iniziare a cimentarsi nella pallavolo. Qualcuno di loro ha già una leggera infarinatura perché aiuta le squadre femminili del GSV. La squadra per il momento si allena soltanto; le sedute le guida il mitico Stefano “Cecio” Cecini: grande coach, estate e filosofo della pallavolo.


Nel 2009 Alessandro, Marco, Claudio detto “Vendra”, Lorenzo detto “Muffe”, Sergio detto “Ise” e Coach Cecini decidono di continuare il loro percorso e riescono a mettere insieme la prima squadra maschile del Gruppo Sportivo Villa Guardia! Si tratta di un gruppo molto eterogeneo: giovani promettenti, qualcuno alle prime armi e giocatori di esperienza. Serve un motto caratteristico per dare identità alla squadra, allora si decide di prendere spunto da un intercalare molto conosciuto al bar della palestra: “Figa de Gal!”; e proprio il gallo diventerà la loro mascotte.
Per il momento, in via sperimentale, i ragazzi di coach Cecini sono iscritti al campionato di Prima Divisione grazie alla collaborazione tra CSI e FIPAV. Di fatto, con grande rammarico, si classificherà terza nella prima fase ma poi non potrà partecipare alla fase successiva che avrebbe determinato il campione provinciale!


La stagione 2010/11 inizia con grande entusiasmo, sulla scia della precedente, ma incombe la problematica dell’allenatore, dal momento che Coach Cecio è costretto ad abbandonare causa lavoro. In extremis si assume l’incarico il giovane Andrea Arisci, un ragazzo ambizioso e molto preparato. La squadra si allena duramente, il campionato è tosto: le squadre comasche scarseggiavano così i comitati di Como e Monza Brianza hanno unito le forze. Fortunatamente il gruppo è più o meno lo stesso della stagione precedente; insomma si fa sul serio: trasferte impegnative e un Coach esigente!


Il campionato termina senza infamia e senza lode, con la consapevolezza però di aver imboccato la strada giusta: ciliegina sulla torta la vittoria casalinga del 7 maggio 2011 con la terza in classifica “04 Limbiate”.


Durabnte l’estate 2011 si ripresenta ancora una volta il problema non banale dell’Allenatore. Visto che non si trova nessuno la squadra salta: le cose o si fanno bene o non si fanno!
Ma non è un addio, è solo un arrivederci.
Nell’estate 2012 Luca Clerici riesce a convincere Lorenzo “Muffe” Lodi Rizzini, fresco di Corso Allenatore FIPAV, a diventare il nuovo allenatore della Prima Divisione Maschile.


Era la notizia che tutti aspettavano, un veloce giro di chiamate e la squadra è fatta: il nucleo storico c’è, con l’aggiunta di innesti interessanti.
Il campionato vede un numero record di formazioni comasche (ben nove), il GSV riesce anche a togliersi qualche bella soddisfazione durante l’anno (memorabili le vittorie con Cantù e Erba) raggiungendo anche la vetta della classifica per alcune settimane nella seconda fase del campionato. Sicuramente degno di nota il sacrificio di Marco Vimercati che all’occasione vestiva i panni di Coach quando la squadre ne era sprovvista: ogni time-out chiamato era una garanzia di successivo errore per gli avversari.


Nella stagione successiva, risolto l’enigma palleggiatori, la squadra risulta ormai composta dai suoi rappresentanti storici. Il 19 agosto 2013 viene ufficializzato che la guida della squadra sarà affidata a Luca Millefanti, già allenatore delle giovanili (femminili) del GSV; scelta più che mai azzeccata perchè il coach si rivelerà perfetto per questo ruolo e questi ragazzi.


La Prima Divisione Comasca ha anche nella stagione 2013/2014 un discreto numero di squadre partecipanti. Il pre-campionato è ben strutturato con una serie di amichevoli che fanno presagire le buone qualità del gruppo. I match sono sempre combattuti anche sei i risultati non sempre sono quelli sperati. A gennaio arriva un rinforzo provvidenziale, Alessio Mastromarino, un palleggiatore eclettico e di esperienza! Le sconfitte per 3-0 infarcite di ottime sensazioni, piano piano si tramutano in 3-2 e la convinzione cresce nei ragazzi di coach Millefanti.
Il 21 marzo 2014 arriva una storica vittoria contro Figino Volley, una dell squadre che non avevamo mai battuto e che, finalmente, ripaga del lavoro e dei sacrifici fatti settimanalmente in palestra. La seconda fase del campionato vedrà vittorioso il GSV nel girone “di consolazione” (5° posto generale) a conferma che il vento stava cambiando!


La rosa stagione 2014/2015 piange alcuni addii importanti (in primis Pellegrini e Bonifacio), ma di contro vede tre innesti decisamente sostanziosi: Disarò, Falconeri e Pellizzoni. Il campionato inizia nel migliore dei modi: una netta vittoria con la Libertas Cantù per 3-1, seguita da un’altra vittoria con Nuova Terraneo (ex Figino) per 3-2.


Alla quinta giornata, al termine di un apocalittico match a Erba il GSV raggiunge la vetta della classifica; seguiranno molte altre vittorie, alcune sofferte, e una sola, decisiva, sconfitta proprio con CDG Erba il 25 marzo 2015. Il 2° posto finale è un risultato davvero storico: le partite vinte e le sconfitte sono le stesse della prima in classifica, ma il punteggio è inferiore unicamente in virtù delle numerose partite decise col tie-break. La soddisfazione è davvero grande, una stagione davvero da incorniciare; si può ancora migliorare, ma meglio di così c’è solo il primo posto!


La stagione 2015/2016 inizia con l’arrivo di ulteriori rinforzi: in particolare Melli Martini e Russa risulteranno decisivi. Da segnalare il ritorno di Lodi Rizzini come secondo alzatore. Purtroppo coach Millefanti lascia la panchina per problemi di lavoro e appendono le ginocchiere al chiodo Garbaccio e Sabbadin (anche se forse non le hanno mai messe in verità); anche Marco Vimercati fa la stessa scelta ma continuando a seguire la squadra come vice allenatore. La squadra per metà stagione è seguita da Andrea Di Pasquale, ma poi proseguirà in una sorta di autogestione, coadiuvata dal prezioso aiuto di Marco. Gli allenamenti si tengono nella palestra di Montano Lucino, solo raramente quindi la Prima Divisione potrà allenarsi al palazzetto di via Tevere.


Il campionato è un remake del precedente, CDG Erba ha ceduto i diritti della promozione e mantiene la testa della classifica di un campionato a cui sono iscritte solo 5 squadre. Alebbio a parte, GSV, Erba, Nuova Terraneo e Valbreggia hanno le carte in regola per ambire alla promozione in Serie D. Il GSV perde solo due match e quindi termina la regular season al secondo posto; le ultime due partite sono due bellissime vittorie con Erba (3-2) e Valbreggia (3-0) molto incoraggianti in prospettiva Play-Off.
La semifinale verrà giocata con la terza classificata (Nuova Terraneo). La partita d’andata è molto combattuta, ma il GSV se l’aggiudica per 3-0 davanti ad un folto pubblico.


Il ritorno è in programma il 15 aprile 2016 a Cucciago, al GSV è sufficiente vincere un set per aggiudicarsi la finalissima. La pratica viene archiviata agevolmente: col punteggio di 25-18 il GSV si aggiudica la finale dei play-off promozione e affronterà ancora una volta CDG Erba che ha ribaltato il risultato della semifinale d’andata con Valbreggia Volley.
Il 22 aprile 2016 il Palazzetto di via Tevere (provvidenziale la candidatura per ospitare la finale) è gremito in ogni ordine di posto: tutta la pallavolo comasca è accorso per non perdersi questa partita. Il GSV si impone per 3-0, il secondo set però doveva vincerlo Erba ma se lo aggiudicano i padroni di casa (28-26) grazie ad un filotto incredibile di battute di Eros Maiorino che rende possibile una rimonta che definirla pazzesca è riduttivo! Apoteosi GSV!


Per rivivere quella fantastica serata guardate questo bel video.
Meritatissima premiazione il 1° luglio 2016 ad Albese con Cassano per i vincitori del campionato promossi in serie D!


Il 15 ottobre 2106 inzia quindi l’avventura della squadra maschile di pallavolo del GSV in Serie D. L’incarico di allenatore è stato affidato ad Andrea Azzollini, ex selezionatore e docente provinciale e volto molto noto della pallavolo comasca. La rosa si amplia parecchio, da evidenziare che questa sarà la prima stagione senza i fratelli Vimercati, che però continueranno a seguire la squadra come accaniti sostenitori; di coloro che facevano parte della primissima squadra rimangono solo Capitan Zoani e Clerici, a loro l’onore e l’onere di portare avanti i valori e lo spirito dei fondatori. Sono in arrivo poi due nuovi palleggiatori, e ci sono i graditissimi ritorni di Alessandro Cazzanelli e Luca Millefanti (come dirigente della squadra)! Inoltre seguiranno la squadra nelle partite il mitico Andrea Pedretti e Mauro Zoani, già capo ultras della tribuna del palazzetto.
Alla seconda giornata arriva il primo punto nella nuova categoria fra mura di casa contro Ceriani Moto. Bisognerà attendere due settimane per la prima storica vittoria con San Massimiliano Kolbe!
Alla rosa si aggiunge anche Davide Panizza, giocatore di grandissima esperienza e carisma.


Inizialmente la squadra fatica a carburare, l’impatto con la nuova categoria non è dei più felici. La svolta si ha il 3 dicembre 2016 con una favoloso vittoria a Mornago che sblocca i ragazzi di coach Azzollini. Due settimane più tardi si concederanno addirittura il lusso di battere l’imbattuta prima in classifica Bruzzano: un bel regalo di Natale!


Il girone d’andata vede il GSV a +5 dalla zona retrocessione: tante occasioni sciupate e qualche bella soddisfazione tolta è il bilancio della prima metà del campionato. Il girone di ritorno è caratterizzato da una serie di vittorie consecutive che permettono alla squadra di raggiungere la matematica salvezza con tre giornate d’anticipo! La stagione si concluderà poi il 14 maggio 2017 con una bella vittoria casalinga con Cantù che permette di raggiungere quota 37 punti (11° posto) con 13 partite vinte e 17 perse.

La stagione 2017/2018 vede gli inserimenti di Posio, Cappelletti, Griante, Tagliabue e Stumpo (indimenticabili le sue “paste” compleanno a base di pizzocheri e tiramisù). Andrea Pedretti vestirà i panni di vice allenatore, del confermato Azzollini. Il capitano, Francesco Zoani, disegna le nuove bellissime divise su cui spiccano i colori del GSV e il Gallo, ormai mascotte ufficiale della squadra.


Il 16 gennaio 2018 è l’ultimo allenamento con la squadra di Nicolas Falconeri che decide di cambiare vita e partirà di lì a poco per l’Australia dove tuttora vive.


Il mese di gennaio è anche caratterizzato dall’impegnativa trasferta a Bormio: una notte in Hotel che fa sembrare a tutti di essere una squadra professionistica!
A metà campionato i punti in classifica sono ben 21 (+5 rispetto alla stagione precedente). Purtroppo però il girone di ritorno è meno spumeggiante, ma rimarrà negli annali la vittoria con Desio capolista: potete anche rivedere la partita su youtube!
Il GSV conquista la salvezza con ben sei giornate di anticipo e quindi il diritto di giocare per il terzo anno consecutivo in Serie D! Il girone di ritorno terminerà con 40 punti (10° posto) 13 vittorie 17 sconfitte. Migliorato il record di punti in campionato grazie alla bella prova finale con i diavoli Rosa di Brugherio.


Per la stagione 2018/2019, la terza di coach Azzollini, la Serie D si regala tre graditi ritorni: Stradella, Disarò e Mastromarino! Un ottimo inizio di stagione porta il GSV al quarto posto (merito anche di un calendario favorevole) alla pausa natalizia. Al termine del girone d’andata occuperà l’11° posto con 21 punti (gli stessi della stagione 2017/2018).
Il 12 febbraio 2019 davide Panizza spegne 50 candeline, magari non è un record, ma sicuramente è qualcosa di poco comune vedere un cinquantenne che gioca a questi livelli!
Il consueto sfizio stagionale il GSV se lo toglie il 10 marzo con la vittoria a sorpresa con la terza in classifica “Dream Volley Lesmo”.
Il 24 marzo con la vittoria per 3-0 con Gaffeo la squadra saluta Bryan, studente universitario del Texas che si è allenato per qualche settimana col GSV e che prosegue il suo viaggio per l’Europa.


Il 13 aprile è il momento della seconda graditissima trasferta-weekend a Bormio. La partita termina nel migliore dei modi, ottenendo, addirittura, la terza salvezza il Serie D (con quattro giornate d’anticipo) e il nuovo record di punti in Serie D (42).
La stagione termina a Cosio con un brutto infortunio per Posio ed una classifica non proprio veritiera che recita 43 punti e 11° posto (14 partite vinte e 16 sconfitte).

La stagione 2019/2020 vede come grande novità il cambio coach: alla guida della squadra ci sarà infatti Giorgio Gallo (un cognome…un destino). Nella rosa entrano a far parte Zanetti (tornato dalla Cina), Consonni e Malinverno. Paola e Patrizia daranno una mano in qualità di dirigenti. Nel girone d’andata il GSV stenta a prendere le misure sul campionato, anche se qualche bella prestazione fa ben sperare.


Il 23 febbraio si gioca l’ultima partita al palazzetto di via Tevere, poi i campionati vengono sospesi per l’emergenza COVID-19.

Con l’inizio dell’estate è tempo di bilanci e di programmazione. Sfortunatamente non sussistono le condizioni per proseguire l’avventura della squadra maschile del GS Villa Guardia. Otto stagioni prima la principale causa era la mancanza dell’allenatore, questa volta il problema riguarda soprattutto i giocatori.

Doveroso menzionare in questo racconto anche le nostre refertiste, in particolare Milena e Serenella che hanno reso giocabile ogni partita di questi 10 campionati con il loro prezioso lavoro. Bisogna citare anche Maurizio Cavalletto che è stato importante per il decollo di questa squadra nelle primissime stagioni.

Si chiude così un ciclo, un’era. Dispiace soprattutto per tutte le persone che, inaspettatamente a volte, ci seguivano, si interessavano all’andamento delle partite e del campionato, e ci dimostravano il loro sostegno.
Il nostro palazzetto era quasi sempre pieno al sabato sera: niente da invidiare a campionati ben più blasonati. La speranza è di aver trasmesso qualcosa di bello e importante ai giovani pallavolisti che hanno assistito alle nostre partite.
Come per le esperienze più significative, intense e preziose della vita però non emerge l’amarezza per ciò che non ci sarà più, ma la gratitudine per ciò che è stato, per le emozioni vissute, per i legami creati e per il cammino condiviso.
Un po’ il sogno che avevano in mente quei sette ragazzi che più di un decennio fa hanno dato vita a questa squadra.
E se non è un lieto fine questo…

FdG

 

presenze

10 STAGIONI: Zoani Francesco (Schiacciatore – Palleggiatore) [C], Clerici Luca (Centrale)

7 STAGIONI: Maiorino Eros (centrale)

6 STAGIONI: Vimercati Alessandro (Schiacciatore – Palleggiatore), Vimercati Marco (Schiacciatore – Allenatore)

5 STAGIONI: Vendramin Claudio (Libero), Garbaccio Simone (Opposto), Russa Alfonso (Libero), Melli Martini Loris (Centrale – Dirigente), Disarò Stefano (Opposto)

4 STAGIONI: Falconeri Nicolas (Schiacciatore), Pellegrini Stefano (Centrale – Libero), Lodi Rizzini Lorenzo (Palleggiatore – Allenatore), Cazzanelli Alessandro (Opposto – Centrale), Panizza Davide (Schiacciatore), Mastromarino Alessio (Palleggiatore)

3 STAGIONI: Carughi Davide (Universale) [C], De Parolis Francesco (Centrale – Opposto), Bonifacio Tiberio (Schiacciatore – Palleggiatore), Sabbadin Franco (Universale), Fasola Daniele (Schiacciatore – Libero), Posio Nicolò (Opposto), Griante Roberto (Palleggiatore), Tagliabue Marco (Schiacciatore – Palleggiatore), Stumpo Mattia (Schiacciatore), Cappelletti Luca (Centrale)

2 STAGIONI: Cranchi Federico (Schiacciatore), Gualdi Alessandro (Schiacciatore), Rusconi Alessandro (Schiacciatore), Stradella Andrea (Schiacciatore – Libero), Stradella Lorenzo (Schiacciatore), Pasqualini Luca (Opposto), Susanna Giuseppe (Schiacciatore – Libero)

1 STAGIONE: Sabbadin Andrea (Schiacciatore), Miceli Mirko (Schiacciatore), Isella Sergio (Opposto) [C], Rini Marco (Centrale), Lanotte Ruggiero (Centrale), Botta Lorenzo (Centrale), Sampietro Alessandro (Opposto), Capizzi Marco (Schiacciatore), Chighine Marco (Palleggiatore), Pellizzoni Stefano (Centrale), Mulas Nicola (Schiacciatore – Opposto), Jovino Sergio (Palleggiatore), Angeloni Andrea (Palleggiatore), Ugliano Daniele (Opposto), Corti Luca (Centrale), Santandrea Amedeo (Libero), Bertoni Andrea (Libero), Martinetti Marco (Centrale), Consonni Luca (Libero), Zanetti Marco (Schiacciatore), Malinverno Luca (Palleggiatore)